top of page

BLOG
per viaggiare tra vari punti di vista

WhatsApp Image 2022-08-26 at 21.44_edited.jpg
  • Immagine del redattoreviola passarella

Ho visto il mio PRIMO parto - Lettera di un'ostetrica innamorata del parto

Me lo ricordo come fosse successo ieri.

Quando ho visto il mio primo parto.

Era il mio primo anno di ostetricia.

Guardo, seguo la mia Tutor, poi vado in bagno e piango lacrime tristi, quasi disperate.

Dopo 12 ore tornerò a casa, prenderò il mio diario e scriverò:

“Viola ricorda, tu così, come ostetrica, non vorrai diventare MAI!”

E così è stato.

Non ne sono mai stata capace, a costo di prendere voti discreti.

Passano i miei 3 anni di studio a ostetricia, imparando tanta patologia, imparando quello che io non vorrò mai essere.

Approdo nel 2019 in Germania in sala parto e tra il 2019 e il 2020 inizio a provare ad assistere come desidero io.

Quando la magia del parto si realizza (di solito nelle ore notturne), torno a casa in bici, guardo la luna se presente, altrimenti mi affido alle stelle o alle nuvole (Ich liebe Deutschland) e piango lacrime dolci, quasi di infinito.

E ringrazio Dio che ancora oggi nel 2022 il parto può essere un dono per un bambino, per una mamma, per un papà e per un’ostetrica.

Quell’ostetrica che dalla mia tesi di laurea chiamo “Ostetrica di cuore”, nata per accompagnare e non per sostituirsi a un’intera famiglia per poche ore.

Gioisco perché so che il mondo è pieno di persone che la pensano come me, e so che in fondo, le cose, anche in ospedale… Si possono cambiare.

Doniamo un po’ di amore a questo parto.

Cambiamo la visione dell’inizio di una vita.

Cambiamo la nostra vita...

E non solo la nostra…

Anima Viola

Ostetrica Viola Passarella


P.s. Allego la mia meditazione proprio sul tema "parto"

Buona meditazione!


Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page