top of page

BLOG
per viaggiare tra vari punti di vista

WhatsApp Image 2022-08-26 at 21.44_edited.jpg
  • Immagine del redattoreMarina Quercioni

Valencia: un regalo speciale


I regali di Natale che coincidono con il compleanno di Daniele sono troppo belli. Quest'anno la scelta è caduta su Valencia.

La prima conoscenza di questa città l'abbiamo fatta girando per il centro con lo sguardo rivolto verso l'alto. Edifici meravigliosi fanno da sfondo ad un intrecciarsi di stradine piene di locali.

E’ una città che ha una capacità seduttiva incredibile. Lo senti nell’aria che c’è vita, voglia di fare, desiderio di star bene e godersi la giornata.

Grazie alla guida attenta di Maria Antonietta (GuruWalk), ci siamo immersi nella città vecchia passando dal ponte del Real che collegava il palazzo reale alla città. Entriamo e ci addentriamo nei vicoletti nel quartier del Carmen, il più conosciuto dei quartieri di Valencia. Qui si vedono ancora i resti della fortificazione islamica che le nuove costruzioni hanno inglobato preservandola. Tra le bellezze architettoniche del quartiere del Carmen il Portale della Valldigna, l’antico ingresso al quartiere moresco. Sempre in questa zona, non potete perdervi la visita al centro di cultura contemporanea del Carme. L’ingresso è libero e ve ne consigliamo la visita al tramonto perché riuscirete a vedere il giardino prima illuminato dalla luce del giorno e poi i giochi di luce colorata che si accendono appena cala l’oscurità. Davvero interessanti le mostre di artisti contemporanei.

 

Tappa obbligata è la chiesa di S. Nicola di Bari e San Pietro Martire che viene chiamata la cappella Sistina di Valencia.  

Nel vicino quartiere del mercato potete ammirare La Loggia della Seta,   patrimonio dell’Unesco.

Il Mercato Centrale è una bellissima costruzione con decorazioni moderniste. All’interno del Mercato e nelle viette circostanti è un brulicare di persone e tapas. Nella piazzetta antistante abbiamo fatto un meraviglioso aperitivo in vero stile spagnolo (patatas bravas pimiento del patron, pan con tomate e birretta) al Boatella Tapas. A pochi passi incontrerete la piazza De la Virgen con la sua meravigliosa Cattedrale e la Basilica della Madonna degli Abbandonati.

Non perdete in Piazza de la Reina il famoso campanile o Micalet ed il campanile della Chiesa di Santa Caterina.

Proprio dal retro di questa chiesa arrivate in uno dei luoghi più caratteristici della città Piazza Redonda. Intorno alla piazza locali per aperitivi e piccoli negozietti di souvenir.

Perdendovi nelle vie del quartiere del Carmen andate in calle Museo N° 9 troverete la Casa dei Gatti una casa in miniatura per mici. Accanto a questa curiosa casetta piena di dettagli troverete una piastrella che ricorda l’altezza che raggiunse l’acqua straripata dal fiume Turia nell’alluvione del 1957.

 Se siete amanti dello street art passate da Calle de los Colores (Calle de Moret) vi immergerete in una grande galleria d’arte a cielo aperto.


Tra le tante piazze di Valencia non dimenticate Placa de Toros che si trova sempre nel centro della città. Andateci perché di fianco troverete la stazione del Nord, E’ una stazione ferroviaria posta al centro della città. Ha una meravigliosa architettura che la rende uno dei monumenti emblematici della città. Entrate dentro rimarrete affascinati

 

A Valencia non mancano i parchi. Uno dei più grandi parchi urbani (9 KM) che attraversa la città è il parco del Turia. Vi sono 18 ponti che sono il segno della storia. Infatti questo parco era il vecchio letto del fiume Turia. Il fiume infatti è stato deviato per evitare le continue inondazioni.

 

Certamente non potete non fare un giro anche rapido se avete poco tempo alla città della scienza opera straordinaria dell’architetto Calatrava. All’interno troverete l’acquario più grande d’Europa.

 

La visita meriterebbe una giornata intera ma noi vi consigliamo di non perdere questa meraviglia. La bellezza la maestosità ma anche l’attenzione allo spazio verde è difficile da spiegare. Un equilibrio perfetto.

Potete poi a piedi raggiungere il centro. Vi gusterete la bellezza di tanti palazzi molto curati e tante piazzette e angoli dove mangiare e fare aperitivi.

Vi diamo solo qualche indicazione culinaria.

 

Noi adoriamo i Churros e l’Horchata. Se volete gustarli in luogo tipico andate alla Orxateria  Santa Catalina. Potreste trovare la coda ma il locale è grande e non farete molta attesa. Tipici sono anche i Bunuelos, li potete trovare fatti al momento alla Terraza de Santa Catalina, anche da asporto.

 


Per cena, se usate The Fork provate el Balcò del Micalet: vale davvero la pena sfruttando lo sconto The Fork. Se non avete questa applicazione scaricatela ed usate questo codice (7D5DCB8D).

Per il resto fatevi guidare dai profumi e dalla bellezza dei locali nessuno vi potrà deludere.

Valencia non ti fa mancare nulla così nel pomeriggio un giro alla spiaggia  ElCabanyal (o las Arenas) è doveroso. Ci si arriva tranquillamente con un tram o un autobus dal centro della città. Troverete una spiaggia ampia e sabbiosa ed una meravigliosa passeggiata lungomare con tanti locali dove potrete sicuramente gustare una tipica Paella Valenciana.

 

Siamo certi che vi sarà venuta voglia di visitare questa meravigliosa città….noi abbiamo già voglia di tornare!!!

 

21 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Opmerkingen


bottom of page